Vivere la fotografia a Roma

Edmund Kurenia. Another Place, New Mental Landscapes - Project #9

  • Autore: Edmund Kùrenia
  • Curatore: Simona Santopaolo
  • Data Inizio: 24.10.2019
  • Data Fine: 24.12.2019
  • Dove: Contesta Rock Hair Testaccio
  • Indirizzo: Piazza di Santa Maria Liberatrice, 46
  • Orari: martedì - sabato 09.00-19.30, mercoledì 10.00-22.00
  • Ingresso: libero
  • Tel. / Mob.: 06 575 4323
  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Descrizione Evento:

     

     

     

     

    ContestaRockHair® presenta
    ANOTHER PLACE, NEW MENTAL LANDSCAPES

    Il progetto culturale promosso da #ContestaRockHair che coinvolge i saloni di tutto il mondo e curato da Simona Santopaolo

    Nata per far dialogare insieme l'arte, la letteratura, la musica e ogni espressione artistica, l'iniziativa si svolge nello spazio ContestaRockHair Hair Salon e Book Store.

    Il 24 ottobre si inaugurerà The Spirit Of Creation - "Bauhaus, il valore sociale dell'arte" di Edmund Kurenia Photography

    _________________________________________________________________

    THE SPIRIT OF CREATION
    Le opere rappresentate si configurano come vere e proprie storie per immagini, attraverso la sequenza di ritratti della vita delle persone incontrate lungo le traiettorie del suo viaggio.

    Sono ritratti recitati, narrati, che rivelano la partecipazione dell’autore nel catturare gli elementi significativi della personalità dei soggetti.

    Ispirandosi al BAUHAUS egli si sofferma sullo scopo funzionale dell’arte che deve tradursi in un’estetica appagante e coerente, volta a condensare UTILITA’ ED ELEGANZA SPERIMENTALE in un unico progetto.

    _________________________________________________________________

    EDMUND KURENIA
    Nato in Polonia nel 1977, ha studiato nella scuola privata Progettazione dello spazio e della Forma. Sin dalla giovane età esprime interesse verso tipografia, grafica e fotografia. Nel frattempo inizia a collaborare con diversi studi fotografici, fino ad arrivare alla creazione di un proprio studio di fotografia e di grafica: NOS – New Options Spaces.
    Dopo cinque/sei anni di esperienze in fotografia commerciale in cui si occupa di moda, mobili, packshoot e ritratti, decide di chiudere lo studio e di dedicarsi ai viaggi. Parte per l’Europa e non solo, passando per Inghilterra, Spagna, Francia, Cipro, Italia, Danimarca, anche Egitto, fino ad arrivare in Canada.

    “Perché per poter capire un’altra civiltà, bisogna avere un confronto.”

    Nei suoi viaggi decide di osservare, per poi fotografare l’istinto di sopravvivenza presente nelle diverse culture. Inizia anche a scrivere relazioni per il giornale polacco “Filiżanka smakow”.
    Per Kurenia la fotografia è una forma di selezione, documentazione e codificazione, una selezione spazio-tempo, una comprensione del realismo e della natura ontologica, una filosofia del dialogo, una filosofia dell'incontro.

    “Viviamo in un mondo di tecno-cultura in cui prevalgono l'immagine e l'informazione, e l'uomo moderno è così debole che, dall'eccesso di questa informazione / immagine, non riesce a generare né un monologo (i propri pensieri) né un dialogo (contatto con un altro essere umano). In questa entropia naturale, fotografare permette di capire le proprie preferenze cognitive. “

    Edmund Kurenia presenta sempre i propri criteri estetici ed epistemologici nella scelta delle categorie. Seleziona (gruppi sociali, etnici, sottoculture ecc.), documenta (realtà, intimità, realismo ecc.) e codifica (ritratto).
    Oggi Edmund Kurenia vive a Roma, dove lavora su nuovi progetti.