Vivere la fotografia a Roma

Paola Marzano. Pre-Scelta

  • Autore: Paola Marzano
  • Curatore: Carlo Gallerati
  • Data Inizio: 13.02.2020
  • Data Fine: 05.03.2020
  • Dove: Galleria Gallerati
  • Indirizzo: Via Apuania, 55
  • Orari: lunedì - venerdì 17.00-19.00
  • Ingresso: libero
  • Tel. / Mob.: 0644258243
  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Servizi: workshop
  • Descrizione Evento:

     

    “La mia vita e Pre-Scelta sono una cosa unica – ci dice Paola Marzano – Pre-Scelta è tutta la mia vita dentro”. Attraversando la sua installazione così intitolata, o assistendo al video che ne descrive la relativa performance, possiamo arrivare a provare le stesse amare sensazioni e le urgenze di rivalsa che hanno investito lei quando ha aperto gli occhi sulla verità. La presa di coscienza è stata graduale: è cominciata da subito, da quando era bambina, ma ha incontrato l’occasione culminante e disvelatrice nel momento in cui, pochi anni fa, si è trovata davanti alla valigia contenente il suo corredo matrimoniale. Con fotografie di soggetti atteggiati o mascherati in pose allusive e simboliche, e con oggetti concreti disposti nello spazio a restituire le forme di reali paesaggi domestici, Paola Marzano dice di no: eccepisce che opporsi all’inveterata tradizione dell’essere donna predestinata non solo è possibile, ma è doveroso per natura. Pre-Scelta trae spunto dal rifiuto di una tradizione ancora oggi in certa misura diffusa, come è quella dei matrimoni combinati e forzati, per rappresentare la volontà di una piena affermazione dell’identità e dell’autonomia personali. È la complessa figurazione messa in scena dall’artista per farsi portavoce di un messaggio universale di accusa e ribellione contro qualsiasi forma di costrizione e di violenza, siano esse verbali, psicologiche o fisiche. L’atto di disubbidienza assume infatti un senso amplificato: non è semplice opposizione e denuncia di una propria insofferenza, ma la metafora sintetica, dolorosa, eversiva e catartica di ogni femminile frustrazione; e di più, la reazione ostinata – acuta e ponderata, per nulla capricciosamente impulsiva – contro qualsivoglia irragionevole e iniqua limitazione dell’umana libertà. (Carlo Gallerati)

    Paola Marzano è nata a Gallipoli (LE) nel 1975, vive e lavora a Roma e nel Salento. È artista visiva, performer, docente di disegno e storia dell’arte. Nel 1998 si laurea in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Lecce. Nel 2010 cura scenografie televisive per Magnolia Fiction. A partire dallo stesso anno è preside della sezione ‘Eventi Artistici’ della Norman Academy USA. Nel 2012 istituisce e cura la rubrica Arte della rivista dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani). Paola Marzano ha all’attivo un nutrito curriculum artistico. Attualmente si occupa di installazioni, performance e altri linguaggi, alla ricerca di una multidisciplinarità. Le sue opere fanno parte di collezioni pubbliche e private, tra cui MAAM (Roma), Fendi, Bulgari. Il progetto Pre-Scelta è presentato nel 2019 per la prima volta in versione integrale al MACRO (Museo d’Arte Contemporanea di Roma) e al PAN (Palazzo delle Arti di Napoli), nell’ambito della VI edizione dell’Art Performing Festival. Tra gli ultimi progetti: la performance e installazione site specific Fino al terzo passaggio, ideata e proposta per Le Corti a Mezzanotte, a cura di Katia Olivieri, presso il MAAM e l’Accademia di Ungheria a Roma, a Galatina (LE) e in diverse masserie storiche del Salento; l’installazione e video Il Linguaggio Segreto di un Gesto, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale, nell’ambito della X Giornata del Contemporaneo AMACI, presso il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma, il Museo Nazionale Cerite, la Necropoli della Banditaccia e Palazzo Ruspoli a Cerveteri (RM), l’Ex Mercato Coperto di Gallipoli (LE); Il Velo di Maya, a cura di Lorenzo Canova, presso la Galleria Montevergini di Siracusa e il Complesso Museale di San Francesco di Montefalco (PG); L’Architettura Razionalista negli anni 30 a Roma, presso la storica Galleria Eleuteri di Roma; varie altre mostre personali: al Comune Vecchio di Cortina d’Ampezzo (BL), alla Galleria Civica Art Cafè di Dobbiaco (BZ), al Palazzo Berlam di Trieste; rassegne nazionali e internazionali, tra cui: RAW 2018 e 2019 a Roma, ‘Word Expo Shanghai 2010’ a Shanghai (CHN), ‘VII Salone Europeo d’Arte Pittorica’ a Bruges (B), ‘In itinere’ presso la Pinacoteca Comunale e il Museo G.I. Katsigra di Larissa (GR), ‘Operazione Pittura’ al Castello Carlo V di Lecce, ‘Sinaide Ghi’ all’Accademia Nazionale di San Luca di Roma, ‘Saxa loquuntur’ al Castello Angioino di Gallipoli (LE), ‘Il Museo Navale in vetrina – una storia tricolore’ (a cura di Anna Caterina Bellati) al Museo Tecnico Navale di La Spezia.