Martedì, 06 Ottobre 2020 21:46

Prisca Tozzi. Apnesya

Written by
Vota questo articolo
(0 Voti)

dal 10.10.2020 al 24.10.2020

Galleria Pavart

  • Autore: Prisca Tozzi
  • Curatore: Velia Littera
  • Data Inizio: 10.10.2020
  • Data Fine: 24.10.2020
  • Dove: Galleria Pavart
  • Indirizzo: Via Giuseppe Dezza, 6b
  • Orari: lunedì - venerdì 11-18, sabato su appuntamento
  • Ingresso: libero
  • Tel. / Mob.: 06 5830 3356, 328 618 9175
  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Descrizione Evento:

     

    Un reportage nella bellezza e nella maestosità delle isole Eolie

    Attraverso le mie foto riesco a scrivere un racconto, attraverso i miei scatti riesco a dare voce ai miei pensieri, attraverso le mie immagini vorrei raccontare la vita.

    Prisca Tozzi

    Mentre usciamo lentamente da un periodo molto difficile per tutta la comunità nazionale e internazionale e tutto il mondo è ancora sotto choc e avanza verso un futuro incerto e difficile, la galleria d’arte contemporanea Pavart presenta la mostra di fotografia di Prisca Tozzi tratta dal libro fotografico Apnesya, con l’intento di riportare lo sguardo verso la giusta rotta, quella di un modello di vita più responsabile, e rispettoso del nostro Pianeta. Il mare è essenza di vita.

    Le fotografie di Prisca Tozzi inserite in questa pubblicazione fissano la bellezza dei tanti scenari naturali delle isole Eolie, e sono state scattate nell’arco di due mesi, settembre e ottobre dello scorso anno, vissuti a stretto contatto con le persone, i luoghi e la natura del luogo. La fotografia riesce sempre a cogliere gli istanti trasformandoli in veri dipinti e, poiché ognuna delle sette isole Eolie ha un proprio carattere distintivo, ogni scatto di questo libro racchiude le tante forme e colori che insieme formano la scenografia di un luogo unico al mondo. Attraverso le sue immagini, la fotografa ha voluto trasmettere un messaggio ben chiaro: la bellezza e la magia dei paesaggi, l’intensità di uno sguardo, la straordinaria armonia tra mare e roccia, ma anche, il gesto umano che viola e deturpa l'ambiente, inconsapevole del danno ambientale che sta provocando.

Read 61 times Ultima modifica il Martedì, 27 Ottobre 2020 06:23