Lunedì, 12 Ottobre 2020 21:16

Exploring the Unknow. Un altro punto di vista

Written by
Vota questo articolo
(0 Voti)

dal 15.10.2020 al 18.10.2020

Art Sharing Roma

  • Autore: AA.VV.
  • Curatore: Ilaria Di Giustili, Penelope Filacchione
  • Data Inizio: 15.10.2020
  • Data Fine: 18.10.2020
  • Dove: Art Sharing Roma
  • Indirizzo: Via Giulio Tarra, 64
  • Orari: martedì - venerdì 16.00-20.00, sabato 10.30-13.00 / 16.00-20.30, domenica 16.30-20.30
  • Ingresso: libero
  • Tel. / Mob.: 3389409180
  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Descrizione Evento:

     

    “Exploring the unknown - Un altro punto di vista”: solo quattro giorni per vedere la mostra che nasce dal workshop di fotografia tenuto dalla fotografa Ilaria Di Giustili e curato da Penelope Filacchione svoltosi lo scorso 2 ottobre. Durante la performance del danzatore Alessio Trevisani – coreografo della Freies Tanz Schule di Berlino e Lipsia e vincitore del Laguna Arte Prize 2019, ospite a Roma per l’evento - alcuni fotografi si sono cimentati in un’esperienza senza precedenti. Chiamati a fotografare dall’alto durante lo spettacolo, il loro doveva essere un nuovo punto di vista, fino ad ora mai sperimentato, guidato dalla sensibilità individuale, nonché dalle proprie capacità tecniche-inventive. La fotografia di scena, alla quale il workshop era dedicato, è così entrata a far parte di WEFO2020 - Festa della Fotografia di Roma - arricchendo la rete di fotografi capitolina con uno sguardo che da semplice novità si trasforma in ventata di rinnovata freschezza. Il pubblico-fotografo, di certo preso in contropiede, si è dedicato con curiosità ad esplorare l’inesplorato, raccogliendo gli scatti in fotografie post-prodotte da mostrare al resto del mondo. Il performer si muove sinuoso in uno spazio ben delimitato, metafora del lockdown appena trascorso, mentre dal ballatoio i click degli otturatori si susseguono frenetici. Una esperienza emozionante sia per il danzatore sia per i fotografi, che hanno vissuto nuovamente le sensazioni dell’espressione corporea all’interno di uno spazio chiuso e per certi versi claustrofobico. La selezione di opere in mostra fa quindi parte di un ventaglio di sguardi inusuali, colti da un altro punto di vista, in sinergia con l’ambiente circostante ed i movimenti flessuosi del performer danzatore. Dodici minuti di tempo a ritmo di musica per cogliere l’attimo ed immortalare la fugacità del momento, tanto per bloccare un istante, quanto per lasciarlo fluire inesorabile. Artisti in mostra: Raffaele Alecci – Sabina Beta – Flavia Carbonetti – Ahmet Ebcim – Simona Fiumicino – Maria Maiorino – Beatrice Masci – Leonardo Villeggia

Read 111 times Ultima modifica il Lunedì, 19 Ottobre 2020 20:53