Danilo Mauro Malatesta. UpsideDown

  • Autore: Danilo Mauro Malatesta
  • Curatore: Valentina Chiocchini
  • Data Inizio: 28.12.2020
  • Data Fine: 25.04.2021
  • Dove: Chiesa Rettoria di Sant’Andrea al Celio
  • Indirizzo: Via San Gregorio 2
  • Orari: sabato e domenica 11-19
  • Ingresso: libero
  • Tel. / Mob.: 3664863227
  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Descrizione Evento:

     

    In un momento storico come questo, in cui Roma, come molte altre città italiane, è rimasta a lungo spogliata della sua frenesia e della sua quotidianità, in pochi hanno avuto la possibilità e l’ardire di viverla: a loro si è presentata un’immagine di un luogo irreale, immobile, al di fuori di ogni percezione temporale.

    In questa dimensione metafisica si è mosso anche Danilo Mauro Malatesta, che con la sua Hasselblad Super Wide ha immortalato una città deserta e rinchiusa, lontana dagli sguardi, dai pensieri e dai passi dei viandanti che l’abitano. A Roma e ai romani va dunque l’omaggio di quest’esposizione, con una serie di fotografie stampate su carta argentica baritata aventi come soggetto degli inermi manichini, simbolo dell’umana assenza e feticcio della nostra imperitura memoria.

    Danilo Mauro Malatesta, fotografo, fotoreporter e regista. Nasce a Chicago nel 1966. Si occupa di fotografia dall’età di 20 anni. Collabora con importanti testate e riviste italiane ed internazionali, raccontando, attraverso i suoi scatti, momenti storici cruciali. Firma importanti reportage e documentari su temi d’attualità ed eventi internazionali. La passione per la fotografia lo spinge controcorrente e lo riporta a riscoprire l’antica tecnica fotografica della Wet Plate Collodion, trasformando le sue opere in una pura ricerca della fotografia contemporanea nella giungla dell’era digitale.