Instability and Precariousness

  • Autore: AAVV
  • Curatore: LoosenArt
  • Data Inizio: 05.03.2021
  • Data Fine: 22.04.2021
  • Dove: Millepiani
  • Indirizzo: Via Nicolò Odero, 13
  • Orari: lunedì - venerdì 09.00-18.00
  • Ingresso: libero
  • Tel. / Mob.: 0688816620
  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Descrizione Evento:

     

    Alla luce di un anno difficile come quello appena trascorso, non c'è niente di più attuale di un discorso costruito attorno ai temi dell'instabilità e della precarietà. Tematiche, entrambe, potenzialmente declinabili in una ricca serie di sfaccettature, che comprendono la sfera economica, politica, quella sociale, mentale e psico-fisica. Si tratta di una provvisorietà subitanea, dettata da stravolgimenti personali, di un accadimento collettivo, che comporta una mutevolezza diffusa e una sensazione di incertezza rispetto a ciò che verrà.

    Ed è proprio a questo punto che l'instabilità e la precarietà fanno il loro ingresso nella nostra vita, minando a quelle certezze in cui abbiamo sempre creduto. Si sollevano dubbi, fragilità e domande a cui non sappiamo dare risposta. Non abbiamo una soluzione. È solo un cumulo di polvere mosso dal vento.

    A ben guardare, sono proprio queste stesse dinamiche le protagoniste della mostra collettiva "Instability and Precariousness", aperta allo spazio Millepiani di Roma dal 5 marzo all'1 aprile 2021. I lavori degli artisti che si succedono nelle sale della galleria pongono davanti ai nostri occhi questi medesimi interrogativi, nero su bianco e in maniera schietta. Pongono spesso domande, ma al tempo stesso provano a guidarci, sussurrando possibili risposte.

    Un tema come questo - delicato ma ricorrente, scottante ma necessario - viene visualizzato attraverso fotografie, composizioni digitali e video secondo stili, contenuti e interpretazioni variabili e diverse tra loro.

    -

    5 – 15 Marzo.  Allison DeBritz, Anastasia Kolesnichenko, Anastasiya Balaban, Ashton Stuart Lyle, Boey Wang, Chris Manfield, Christine Lorenz, Inbal Kristin, Kelly Russo Petrick, Lefteris Paraskevaidis, Marzia Messina and Sham Hinchey, Monika Dorniak, Natalie Gillies, Natalie Gillies, Natalie Golubenko and Stanislav Glazov, Polina Kardymon, Ricardo Candia, Roberto Corinaldesi, Timo Frank

    16 – 24 Marzo.  Adil Akhtar, Ajda Kadunc, Anke Doerschlen and Patricia De Zutter, Carla Geronimi, Claire Bamplekou and George Kostoglou, Daria Milyukhina, Fabiane Aleixo, Hongil Yoon, Ioustini Drakoulakou, Kristoffer Johnson, Mallory Burrell, Marie-Pierre Bonniol, Matteo Rosa, Melody Hesaraky, Michelia Kramer, Natalie Golubenko, Omid Haseltalab, Philip Ringler, Simon Kubik, Svetlana Krasinskaya, Thana Faroq, Vincent Junier, Yiannis Galanopoulos, Zachary Kaufman

    25 Marzo – 1 Aprile.  Aiva Storostnieka, Alessandro Gori, Apamela, Ausra Barysiene, Avanti Nambiar, Clair Robins, Dan Reuveni, Danielle Feldhaker, David Finestein, Gustave Muckensturm, Hyonchang Lee, Julie Hamel, Justin Aversano, Kanat Akar, Phillip Simpler, Pietro Gandini, Qiting Lin, Talyana Vyaltseva, Tammy Swarek, Veronica Laminarca, Viva Egoyan-Rokeby