Umberto Stefanelli. Un attimo di distrazione regalato alla vita

  • Autore: Umberto Stefanelli
  • Curatore: Stella Maresca Riccardi
  • Data Inizio: 18.03.2021 (rimandata)
  • Data Fine: 30.04.2021
  • Dove: Bresciani Visual Art
  • Indirizzo: Via dei Bresciani, 20
  • Orari: lunedì - venerdì 16-20 e su appuntamento
  • Ingresso: libero
  • Tel. / Mob.: 3429857662
  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Descrizione Evento:

     

    “Il mondo s’è fermato. Un attimo di distrazione che c’è stato quasi fatale.

    Tanti buoni propositi ed altrettante pessime incertezze.

    In questo scenario distopico la fotografia è una compagna che rilassa ed arricchisce l'anima”. 

    Quaranta immagini scattate tra Bhutan, Giappone, Tibet, Hong Kong, Mongolia, Nepal, Azerbaigian, Panama, Colombia, solo per citarne alcuni, che sono al tempo stesso appunti di viaggio, divagazioni mentali di un tempo che fu, fantasie oniriche dove la semplicità rincorre la poesia. 

    In quest’assenza, gli scatti fotografici di Umberto Stefanelli non mirano a riprodurre il viaggio o a raccontarlo, ma lo creano: rappresentano il mezzo che ha l’artista per narrare di un tempo che è apparso a tutti noi sospeso, fatto di incertezze e nuove riflessioni, un’occasione per ridefinire spazi personali e trovare una via di uscita, che consenta alla mente di valicare gli angusti spazi nei quali siamo stati relegati, per immaginare insieme una possibilità di riscatto e di nuovo inizio. 

    Un’esplorazione visiva che si sofferma sui volti, sugli orizzonti, sul concetto di limite; fatta di rivelazioni, risvegli, disturbi ossessivo-compulsivi, balocchi, pagine di eros gastronomico. 

    Vittorie, sconfitte, muri bianchi, ego da contenere, ermetismo, soldati e dediche fotografiche. Nocciola negli occhi, parole nelle mani.

     “Perché quando un sogno da bambino m’attraversa all'improvviso la strada, la mia Musa cristallizza nel labirinto della memoria, quell’attimo di distrazione regalato alla vita”. 

     

    Cresciuto artisticamente a New York, dopo avere esposto in tutto il mondo, le sue opere sono conservate nelPolaroid International Museum U.S.A., nel Museo Nazionale della Fotografia di Brescia, nella Galleria Civica di Modena, nel CIFA - Centro Italiano della Fotografia d’Autore, nel Museo della Fotografia di Lishui – Cina, nello Shanghai Duolun Museum Of Modern Art ed in altre collezioni pubbliche e private, nazionali ed internazionali, Umberto Stefanelli torna a Roma per presentare presso lo Spazio espositivo “Bresciani Visual Art”, un originale ed insolito progetto fotografico in cui gli scatti in gran parte inediti, rappresentano un dialogo tra il fotografo ed il fruitore delle immagini.

    La location è tra le più esclusive e di nicchia: una deliziosa e curatissima Galleria situata in via dei Bresciani, nel Rione Ponte, a due passi da Piazza Farnese. 

    Umberto Stefanelli sarà inoltre protagonista con un inedito e straordinario progetto fotografico sulla Nord Corea che verrà presentato a luglio, in occasione di “Roma Fotografia 2021 Freedom”, la più importante rassegna romana dedicata all’arte fotografica che coinvolgerà tra maggio e dicembre 2021 le più importanti Gallerie e spazi pubblici e privati della Capitale.