Through the book(s) #10 - Lukas Birk. Fraglich books

  • Autore: ---
  • Curatore: Chiara Capodici
  • Data Inizio: 24.03.2021
  • Data Fine: 24.04.2021
  • Dove: Leporello
  • Indirizzo: Via del Pigneto, 162/e
  • Orari: lunedì - sabato 16.00-20.00
  • Ingresso: libero
  • Tel. / Mob.: 329 062 3131
  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Descrizione Evento:

     

    Ispirati dall'affascinante progetto Fernweh - an archive, curato da Natasha Christia, e dall'ultima pubblicazione di Fraglich Publishing, il Myanmar Photo Archive, abbiamo proposto a Lukas Birk di farci addentrare attraverso i suoi libri in un viaggio che passa per diverse generazioni, archivi e luoghi.
    "In Fernweh - an archive, il narratore, artista e collezionista Lukas Birk ripropone la sua vasta raccolta personale, che comprende ricordi visivi di viaggi che hanno avuto luogo nell'arco di sette decenni nei Balcani, nel Medio Oriente e in Asia, per affrontare questioni come la nascita di un artista; l’idea di casa e di viaggio e quella di fotografia; le gabbie dell'identità (maschile); e infine il destino ultimo di una collezione. Dalla fotografia vernacolare a quella artistica, dall'intimità dell'album di famiglia alla spietata esposizione al pubblico, il prodotto di questa operazione è un nuovo assemblaggio d'archivio, sia reale che immaginario, con stampe, album di famiglia, diari, fotografie anonime, mappe e vari oggetti.
    Fernweh - an archive si dispiega come un affascinante remix che ci porta in un viaggio attraverso uno spazio e un tempo non lineari: partendo dall'Austria, siamo trasferiti attraverso la seconda guerra mondiale e i Balcani del tardo dopoguerra alla Siria degli anni '70 -'80, all'Afghanistan degli anni 2000 e al Pakistan, e poi di nuovo a casa. Questo remix di tutti i tipi svela la vita di tre generazioni di uomini: il nonno Viktor Birk che servì come soldato nelle forze dell'esercito unificato della Germania nazista durante la seconda guerra mondiale, il padre Andreas Birk, un viaggiatore hippy e avventuriero degli anni '70 e '80; e, infine, lo stesso Lukas, vagabondo e artista contemporaneo. Tutti e tre condividono la passione per i viaggi, la fotografia e la montagna ".
    (Natasha Christia)
     
    Lukas Birk è un fotografo. Un narratore. Un conservatore. Un editore. Il suo lavoro è stato esposto in 4 continenti e ha assunto molte forme diverse. I suoi progetti multidisciplinari sono stati trasformati in film, cronache e libri. Gran parte del lavoro di Lukas si occupa di materiale d'archivio che raccoglie durante i viaggi o mentre approfondisce il proprio passato. Lukas ricerca il suo immaginario attraverso indagini ed esplorazioni molto spesso in aree che sono state colpite da conflitti e non hanno ancora avuto la possibilità di presentare il materiale esistente in una forma artistica. I suoi racconti affrontano la storia registrata creando trame alternative ed elementi di fantasia, insieme a fatti comunemente accettati. Lukas ha fondato programmi espositivi in Cina con l'Austro Sino Arts Program, un programma di residenze per artisti in Indonesia (SewonArtSpace), ha co-fondato l'Afghan Box Camera Project e più recentemente il Myanmar Photo Archive, un storia del Myanmar attraverso raccolte di fotografie scattate negli ultimi 6 decenni. La collezione ora contiene 20.000 immagini. Fraglich Publishing, la sua casa editrice, pubblica progetti di Lukas e lavori selezionati incentrati principalmente sulla storia della fotografia.
     
    Fraglich Publishing nasce nel 2007.
    Se fino a poco tempo fa era incentrata sul lavoro e le indagini di Lukas Birk, dal 2017 ha iniziato a pubblicare libri ed edizioni anche di altri artisti.
    I loro libri intendono approfondire la storia di quella fotografia raramente vista, con l'obiettivo di produrre e distribuire i libri a livello locale prima di venderli all'estero.
    Il loro ultimo sforzo si è concentrato sulla produzione e distribuzione delle pubblicazioni del Myanmar Photo Archive, il primo tentativo di pubblicazione di libri fotografici in Myanmar. Tutti i libri sono prodotti localmente con qualsiasi materiale disponibile, venduti localmente a un prezzo adeguato al contesto in modo che le persone possano permetterseli e solo successivamente distribuiti a livello internazionale.