Valeriana Berchicchi. Lo Spiracolo di Santa Rita

  • Autore: Valeriana Berchicchi
  • Data Inizio: 04.09.2021
  • Data Fine: 15.09.2021
  • Dove: Sala Santa Rita
  • Indirizzo: via Montanara, 8
  • Orari: martedì - domenica 18-21
  • Ingresso: libero
  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Descrizione Evento:

     

    Dal 4 al 15 settembre la Sala Santa Rita ospiterà Lo spiracolo di Santa Rita, un'opera di Valeriana Berchicci a cura di Anita Calà e proposta dall’Associazione VILLAM. È il quinto dei 12 progetti vincitori del “Bando di selezione Sala Santa Rita 2021”, promosso da ROMA Culture e affidato in gestione all’Azienda Speciale Palaexpo, nell’ambito della sua missione di “Polo dell’arte e della cultura contemporanea”. Un esperimento inedito che restituisce la Sala Santa Rita alla Città e la trasforma in un osservatorio attraverso il quale avvicinarsi ad opere d’arte di natura diversa, tutte ideate in stretta relazione con il luogo che le ospita e autentiche espressioni della creatività contemporanea. 

    Con l'obiettivo di tornare al fondamento della fotografia, di “nutrirsi della luce”, l'artista attraverso un intervento sulla struttura della Sala cambia le sue origini architettoniche trasformandola in un luogo deputato al fenomeno della luce e all'osservazione della realtà. L'opera consta in un evento in cui l’esperienza percettiva dell’essere umano, un ambiente costruito e la luce naturale rendono possibile la manifestazione di un'immagine, "disponibile”, generata da dinamiche atmosferiche esterne e non dall’artista. Non è dato identificare quale sia l’immagine disponibile che, attraverso l'evento, il pubblico potrà esperire, sarà infatti in continuo mutamento. con la luce del giorno. 

    "La prospettiva, come scriveva Leonardo da Vinci, non è la sola a essere ridotta a un “piccolo foro”, l’esercizio della stessa facoltà̀ visiva presuppone come condizione essenziale che le immagini che riempiono l’atmosfera si concentrino in un determinato luogo, costrette come sono a passare per una piccola fessura, “uno spiracolo” che è come un punto – naturale e dunque esteso a differenza del punto matematico – dove esse s’incrociano e si interpenetrano, pur rimanendo distinte". (Hubert Damish, L’origine della prospettiva). 

     

    Valeriana Berchicci (Termoli, 1987) lavora presso l'Accademia di Belle Arti di Roma e per il Progetto EU4ART ha collaborato con Antoni Muntadas e presso il Dipartimento Educazione del MAXXI.  Ha esposto in diverse sedi Nazionali e Internazionali tra cui: Stuftung Berliner Leben (Berlino); Urban Nation Museum (Berlino); MACRO; Casa delle Letterature (Roma), Temple University (Roma); Akademie der Bildended Künste Nürnberg (Norimberga); MAXXI; Imperial Academy of Arts (San Pietroburgo).