Patrizia Genovesi. Roma vista dagli alieni

  • Autore: Patrizia Genovesi
  • Data Inizio: 25.10.2021
  • Data Fine: 30.11.2021
  • Dove: Open Studio Photography Gallery
  • Indirizzo: Via Villa Belardi, 18
  • Orari: 10.30-13.00 / 15.30-18.00
  • Ingresso: libero
  • Tel. / Mob.: 3483358590
  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Descrizione Evento:

     

    Chi sono gli alieni?

     

    Dall’etimo:

    “Coloro che appartengono ad altri,

    che non sono dei nostri,

    avversi ad una cosa, cioè inclinato ad un’altra”

    E chi sono i “nostri”? I nostri sono quelli come noi e di conseguenza sono quelli che nella pratica stabiliscono le regole della normalità.

    L'etimologia della parola normale è da ricondursi al latino norma, sostantivo che indica la squadra (detta anche regola), lo strumento utile a misurare gli angoli retti… ma anche contrazione della parola latina Gnòrima “conoscere.

    Pertanto, si deduce come l'idea di normalità richiama quella di rettitudine, di esattezza, di regolarità ed al contempo è lo strumento per conoscere la realtà

     

    Le comunità dei viventi stabiliscono le loro normalità. Le regole con le quali interpretare la realtà.

    Stabiliscono in un certo senso… il punto di vista che è dettato dalla nostra fisicità, dalla fisicità del nostro ambiente, ma anche dalla nostra esperienza, dai nostri giudizi e pregiudizi, dall’opportunità politica, dalle scelte religiose ed etiche, dalle condizioni personali.

    Ora… se arrivasse un alieno.

    O …se ci fosse un alieno, uno… “inclinato ad un’altra cosa”

    con un altro sistema percettivo

    con altri riferimenti culturali

    con altre dimensioni

    con altre priorità

    con altra sensibilità

    con altri obiettivi

    diversamente alto

    diversamente vedente

    diversamente udente

    Questo alieno…

    Vedrebbe quello che vedremmo noi?

    Le fotografie e i video di Patrizia Genovesi, le poesie e i disegni di Pipistro, raccontano un punto di vista, un frammento di “Roma”… vista dagli alieni.

    Roma è Roma, ma Roma è l’umanità, il nostro piccolo sparuto pianeta nell’oceano del cosmo.

    La mostra appartiene alla SLOW ART, va vista, ascoltata, abitata con calma, ma comunque secondo il vostro ritmo, sia che siate alieni, sia che siate “normali”.