Riccardo Lubrano. La Quinta Essenza

dal 13.05.2022 al 26.05.2022

Artotek

  • Autore: Riccardo Lubrano
  • Data Inizio: 13.05.2022
  • Data Fine: 26.05.2022
  • Dove: Artotek
  • Indirizzo: Via Laurentina, 10a
  • Orari: lunedì - venerdì 16.30-19, sabato e domenica 10.30-12.30 / 16.30-19
  • Ingresso: libero
  • Tel. / Mob.: 380 543 4403
  • E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Descrizione Evento:

     

    Immagini che riassumono le esplorazioni di un fotografo attratto dai molteplici aspetti della vita.

    Dei tanti anni passati a fotografare in giro per il mondo, Riccardo Lubrano ha selezionato per questa mostra le immagini più significative, realizzate cimentandosi in tanti generi: dal reportage al ritratto, al paesaggio allo sport fino alla street photography. Un fotografo onnivoro dello sguardo che ha voluto mettersi in gioco soprattutto utilizzando come criterio di scelta dei suoi scatti “la capacità di emozionarsi nel compenetrarsi in quello che si osserva per fondersi in un tutt’uno. Percepire la luce, i colori, le prospettive. Leggere negli occhi degli altri. Sentire la mente viva e capace di emozionarsi. Comunicare con il soggetto o oggetto che si fotografa. Fermare in modo indelebile quegli attimi. Raccontare agli altri le proprie emozioni”, afferma.
    La “quinta essenza” di Riccardo Lubrano è qui celebrata come “fonte di vita – prosegue – è tutto quello che muove la materia, terra, acqua, aria, fuoco e l’indefinito. Rappresenta l’incontro della tecnica fotografica con il pensiero filosofico. Il materiale che si sposa con l’immateriale, il finito con l’infinito”. La fotografia diventa, così, per il fotografo un mezzo di comunicazione extrasensoriale e, per chi la osserva, un viaggio ideale.

    “Il mio essere fotografo per passione mi spinge a fare di più e di meglio e mi consente di sognare a occhi aperti”, continua Lubrano. “Le percezioni che ho nel rivedere le mie foto saranno diverse da quelle dei visitatori, ma già parlarne e confrontarmi sarà per me un motivo di soddisfazione e di interazione”.